Musei a Madrid

Madrid > Luoghi di interesse a Madrid > Musei a Madrid

Museo De Arte Reina Sofia


C/ Santa Isabel 52, 28012 Madrid, Spagna


Apertura: dal lunedì al sabato 10:00/ 21:00, domenica 10:00/14:30.
Chiusura: il martedì, il 24, il 25 e il 31 dicembre, il 1 e il 6 gennaio, il 1 maggio e il 9 novembre.
Come arrivare: metropolitana linea 1 fermata Atocha, Línea 3 Lavapiés

Immagine musei a Madrid

Il museo si colloca in una struttura che un tempo era adibita ad ospedale. Questa fu realizzata nel 1788 per volere del re Filippo II, il quale volle radunare tutti gli ospedali dispersi sul territorio in un'unica struttura. Tra gli anni '80 e '90 questo edificio fu ristrutturato e, solamente nel 1992, fu inaugurato l'attuale museo.
Il Reina Sofia ospita un'interessante esposizione di arte moderna e contemporanea riferita, con particolare attenzione, agli artisti spagnoli Picasso, Dalì e Mirò. L'attrazione principale del museo è senza dubbio il celebre quadro “Guernica” di Picasso, ma all'interno ci sono altri capolavori di uguale importanza. Oltre alle opere il museo ospita una vasta Biblioteca sulla storia dell'arte con una collezione di oltre 100.000 libri, conferenze, mostre temporanee e dibattiti. Da non perdere è il terrazzo, a cui si accede attraverso due grandi ascensori di vetro.

El Prado


Calle Ruiz de Alarcón 23, Madrid, Spagna
Telefono: +34 91 330 2800


Come arrivare: metro, stazione Banco de España (Linea2) e Atocha (Linea 1)
Bus, linee 9, 10, 14, 19, 27, 34, 37, 45
Apertura: da martedì a domenica 9.00/20.00

Immagine Museo del Prado

il 24 e il 31 dicembre e il 6 gennaio 9.00/14.00

Chiusura: tutti i lunedì,1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre, Pasqua


Il Museo El Prado fu fatto costruire da Re Carlo III, doveva accogliere al piano terra dei centri scientifici e al primo piano un museo di storia naturale. Il museo fu chiamato così in quanto il “prado” in italiano “prato”, sta ad indicare una famosa passeggiata, chiamata Paseo del Prado, che i nobili erano soliti fare durante il loro tempo libero.
Dal 1816, prendendo ad esempio il Louvre, l'edificio venne totalmente dedicato all'arte e da allora esso ospita dipinti dei maggiori artisti italiani, spagnoli e fiamminghi; tra questi ricordiamo: Botticelli, Caravaggio, El Greco, Goya, Raffaello e Rembrant. Nel museo sono custoditi anche due dei gioielli della Corona di Spagna: la perla Peregrina e il diamante Estanque.

Museo Archeologico Nazionale di Madrid


Calle Serrano, 13 - Madrid

Immagine musei a Madrid

Telefono: + 34 91 5758999


Come arrivare: metro Serrano, Colón e Retiro

Apertura: da martedì a sabato 9:30/ 20:30, domeniche e festivi 9:30/14:30


Il Museo Archeologico Nazionale fu fondato, per volere della regina Isabella II, nel 1867. La regina desiderava un museo nel quale venissero raccolte tutte le opere archeologiche, etnografiche, di arti decorative e numismatiche che simboleggiassero l'unione del Regno spagnolo sotto la Monarchia.
Il museo, inizialmente, si trovava in un palazzo di proprietà della Regina, ma dal 1895 fu spostato al Palacio de Biblioteca y Museos. Le prime collezioni del Museo appartenevano alla Biblioteca Reale e al Reale Gabinetto di Storia Naturale; in seguito, il museo fu arricchito da donazioni e acquisizioni provenienti da scavi archeologici.

Guida Venezia | Guida New York | Guida Roma | Guida Londra | Guida Firenze | Guida Austria | Guida Praga | Guida Barcellona | Guida Berlino | Guida Parigi | Guida Amsterdam | Guida Madrid | Guida Budapest